Calciomercato – Attacco: Lukaku, Dzeko o Zapata?

Torna viva la questione punte. L’Inter ovviamente ha come obiettivo primario la qualificazione in Champions League, ma il mercato si avvicina e i lavori in vista del prossimo anno sono già iniziati da tempo. L’eventuale arrivo di Conte (e Oriali) renderebbe più concreto l’addio di Mauro Icardi. L’argentino – oltre che essere un sogno non tanto nascosto di Paratici – è corteggiato dall’Atletico Madrid del Cholo Simeone. I Colchoneros nel prossimo calciomercato perderanno Griezmann (destinazione Barcellona) ma quasi sicuramente anche Diego Costa. Quindi molto probabilmente ci sarà l’assalto all’ex capitano nerazzurro. Se Icardi andasse via servirebbe ovviamente un sostituto adeguato, soprattutto in termini di gol, dato il vuoto realizzativo lasciato dal numero 9 di Rosario.

Dzeko

L’ipotesi più probabile – secondo la Gazzetta dello Sport – sarebbe Edin Dzeko. A favore del bosniaco gioca il fatto di conoscere il campionato italiano, la grande esperienza internazionale e il gradimento sia di Spalletti (nel caso rimanesse) – con lui raggiunse i 39 gol stagionali, migliore stagione in assoluto – che di Conte – il salentino ha sempre avuto attaccanti molto fisici al centro del suo gioco, come Llorente, Pellè, Giroud e Morata – . Lo svantaggio sarebbe l’età, infatti il centravanti romanista va per i 33. Il costo si aggirerebbe intorno ai 20 milioni, ma l’Inter ne offrirebbe 10/12.

Lukaku

Il nove del Manchester United ha la stessa età di Icardi (è un classe ’93) ma già tante presenze e gol nelle coppe europee. Il problema è dal punto di vista economico: i Red Devils chiedono 60 milioni per il belga, oltre ovviamente a uno stipendio annuale di 11 milioni di euro netti, anche perché l’Inter vorrebbe destinare gran parte del budget del prossimo calciomercato al colpo a centrocampo. Si potrebbe far leva sulla volontà di Lukaku di lasciare Manchester e di provare la Serie A, nonostante le avances del PSG.

Zapata

Il terzo nome è il suo. Stagione strepitosa quella del colombiano dell’Atalanta, con 27 reti totali. Ovviamente si è alzato anche il suo valore di mercato, che ora si aggira sui 40 milioni di euro. Per età siamo vicini a Maurito – due anni in più – ma non è mai stato protagonista in Europa, requisito fondamentale per l’eventuale sostituto dell’argentino.

Seconda punta

Per quanto riguarda la seconda punta – in un 3-5-2 -, si pensa sempre al nome di Chiesa, anche se non è detto che possa effettivamente dare il meglio di sé in quel ruolo. Più probabile che si tengano le porte aperte a Paulo Dybala, che però riaprirebbe il discorso Icardi-Juve.

Emanuele Simonetti

Classe '97, viterbese, studente di Economia con una grande passione: l'Inter.